Blog

Nel 2017, dopo il World Baseball Classic, ho deciso di lasciare il mio incarico di Manager della Nazionale Azzurra. Il torneo ci ha lasciato un pò di amaro in bocca perchè, dopo aver vinto una partita straordinaria con il Messico e aver lottato meravigliosamente contro il Venezuela e Portorico, pur in vantaggio 2-1 al nono inning della partita "spareggio" contro un Venezuela in versione All Stars abbiamo perso 4-3. La vittoria ci avrebbe consentito di giocare contro gli Stati Uniti nei quarti di finale.

Nel 2015 una selezione con i migliori giocatori europei ha affrontato la formidabile squadra dei Samurai Japan, al primo posto nel ranking mondiale. Le formazioni hanno dato vita a due partite bellissime vincendone una a testa.

Nel 2010 si è giocata l'ultima edizione della Coppa Intercontinentale. Dopo aver battuto Nicaragua, Korea e Giappone, abbiamo affrontato e battuto i padroni di casa di Chinese Taipei, in uno stadio esaurito e chiassoso, con un immenso Alessandro Maestri sul monte. Una storica medaglia di bronzo!!

Momento delicato contro il Canada. Riunione sul monte con alcuni giocatori, tra i quali Nick Punto e Francisco Cervelli.

La seconda edizione del World Baseball Classic si è giocata nel 2009. L'Italia era nel girone di Toronto, insieme a Stati Uniti, Venezuela e i padroni di casa del Canada. Sorprendendo tutti gli addetti ai lavori, abbiamo battuto proprio il Canada guadagnandoci così in automatico la partecipazione alla edizione successiva (2013). 

Questo è il momento che mi rimane ogni volta scolpito nella mente...tutti i ragazzi di fronte a me e lo staff intorno a me quando parlo prima di un evento!!

Il momento della presentazione del line up prima della partita contro la Repubblica Dominicana: Punto - Denorfia - Rizzo - Liddi - Colabello

L'abbraccio a fine partita con Jason Grilli che ha chiuso la vittoria sul Mexico.

Lo scambio dei line-ups con Joe Torre, leggendario Manager dei New York Yankees.